0921 925840 | 371 4750796

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Email*
Phone*
Contact Address
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login

Firmata convenzione tra Diocesi e cooperativa Verbumcaudo nel segno della giustizia

La firma nel giorno in cui si ricorda la strage di Capaci

Nel giorno in cui si ricorda la strage di Capaci, la Diocesi di Cefalù e la cooperativa Verbumcaudo firmano una convenzione nel segno della giustizia e della legalità. Una iniziativa promossa dalla Caritas diocesana di Cefalù nell’ambito del progetto di inclusione “Ci sono anch’Io” e fortemente voluta dal Vescovo di Cefalù, S.E.R. Mons. Giuseppe Marciante come segno di speranza per tutto il territorio diocesano ‘affamato’ di lavoro.

Non a caso è stata scelta per la firma la data simbolo del 23 maggio visto che la figura di Giovanni Falcone è fortemente legata al Feudo Verbumcaudo, terreno appartenente alla famiglia mafiosa dei Greco e confiscato proprio da Giovanni Falcone nel 1987.

Il Vescovo Marciante, impegnato nei lavori della Conferenza Episcopale Italiana, ha delegato per la firma il Pro Vicario don Giuseppe Licciardi. Don Licciardi ha sottolineato due aspetti importanti del progetto che vede protagonista tra le altre la cooperativa Verbumcaudo: la credibilità e la giustizia. “La scelta è stata quella di coinvolgere nel progetto cooperative che si adoperano nel sociale e che, come Verbumcaudo, hanno seminato semi di credibilità nel territorio – ha spiegato don Licciardi -. Si vuole in questo modo dare anche un segno credibile di giustizia dando un’opportunità di lavoro a giovani con disagi e fragilità di diversa natura, vittime spesso di ingiustizie in una società che li emargina. Perchè il diritto al lavoro è un diritto di tutti”.

Il progetto è anche la risposta concreta allo slogan “Di cosa siamo capaci” scelto per il 29esimo anniversario della strage di Capaci: il tentativo di realizzare la giustizia promuovendo la dignità di ogni uomo con il lavoro.

Related Posts

Leave a Reply

Text Widget

Nulla vitae elit libero, a pharetra augue. Nulla vitae elit libero, a pharetra augue. Nulla vitae elit libero, a pharetra augue. Donec sed odio dui. Etiam porta sem malesuada.

Recent Articles

L’astuccio Solidale
1 Settembre 2021
Ci sono anch’Io
20 Marzo 2021
La Carità buona notizia
30 Gennaio 2021

Post Category